Mi presento

Il nome Ilaria dice già molto di me: ho sempre creduto che portare ilarità nella vita delle persone fosse la mia personale missione di vita!
Insieme all’allegria, per molto tempo, ho creduto che potessi (e quasi dovessi) portare aiuto e sostegno agli altri… ebbene sì, sono una "crocerossina pentita"! :)
Solo negli ultimi anni, ho capito che l’unico aiuto che possiamo dare è quello che ci viene esplicitamente richiesto e soprattutto che l’unico modo per aiutare davvero è accompagnare l’altro a trovare le risorse dentro di sé, per arrivare ad una soluzione tutta personale, così come personale non può che essere ogni scelta di vita.
Questo è ciò che pian piano mi ha portato ad indirizzare i miei talenti e la mia formazione nel campo della comunicazione e delle relazioni interpersonali (ho una laura specialistica in Scienze della Comunicazione) verso la professione di counselor.
Ho quindi intrapreso un percorso formativo esperienziale (finalizzato ad un diploma professionale riconosciuto a livello europeo) che, oltre a determinare un notevole cambiamento interiore ed esteriore nella mia vita e nelle relazioni personali, mi ha permesso anche di fare sintesi della mia precedente esperienza lavorativa. Già dopo la laurea triennale (2005), infatti, ho iniziato a lavorare autonomamente, portando avanti in contemporanea due percorsi paralleli: la progettazione e realizzazione di laboratori di Media Education (soprattutto nelle scuole, per bambini, ragazzi ed insegnanti) ed il lavoro come addetta stampa e promotrice in campo culturale; due professioni apparentemente lontane ma che ho sempre sentito molto in contatto... e che non a caso sono confluite entrambe nell’associazione culturale di cui sono fondatrice e presidente: MEssaggi.
Tanto il ruolo educativo quanto quello promozionale sono infatti parte integrante della libera professione del counselor, insieme a quello più specifico della relazione d’aiuto.
La possibilità di utilizzare la mediazione espressiva mi ha permesso inoltre di integrare in questa professione anche le mie passioni: l’arte, la comunicazione multimediale, il teatro e la danza.
Tre sono gli ambiti a cui mi sono dedicata fin dal mio tirocinio e che mi stanno particolarmente a cuore:
  • l’educazione socio-affettiva per i bambini ed il sostegno alla genitorialità, perché credo che il benessere di una persona vada costruito e sostenuto fin dal concepimento
  • l’orientamento degli adolescenti, inteso in senso ampio, come orientamento ai valori e alle scelte esistenziali, perché non c’è percorso formativo o lavorativo che possa prescindere da una conoscenza di se stessi, dei propri talenti ed interessi, delle intelligenze specifiche e dei sistemi di apprendimento personali
  • la formazione all’autostima e all’assertività, elementi che considero basilari per ogni tipo di relazione che si voglia efficace e soddisfacente.
Mi piacerebbe che la bellezza che il counseling ha portato nella mia vita contagiasse sempre più persone: ecco perché ho creato questo blog e l'ho chiamato "ilarismo"! :)

Nessun commento:

Posta un commento